Consiglio di Amministrazione - Confraternita Maria SS. Immacolata

Vai ai contenuti

Consiglio di Amministrazione

Organizzazione
Amministrazione eletta in data 08/12/2014 per il triennio 2015/2017

Carica

Cognome e Nome

Paternità

Governatore

SCHILLACI Nicola Domenico Antonio

fu Giuseppe

1° Congiunto

BAUDO Antonio Giacomo

fu Angelo

2° Congiunto

DI VINCENZO Salvatore

di Antonio Domenico

Consigliere Cassiere

GRAZIANO Antonio

fu Francesco

Consigliere

CHIAVETTA Gaetana

fu Luigi

Segretario

VITALE Maria Rosa

fu Natale

Collegio
Revisori
e Censori

VASQUEZ Salvatore Santo

fu Paolo

LO CASCIO Paolo

di Vittorio Antonio

LO CASCIO Enrico Giovanni

fu Giuseppe

CONTI CELLO Luigi Domenico (Revisore supplente)

di Antonino Alberto

SCHILLACI Rosario (Revisore supplente)

fu Salvatore

COMPITO DEGLI AMMINISTRATORI

  • Il Governatore, in quanto legale rappresentante della Confraternita, oltre ai compiti di cui all’art. 17 dello Statuto, ha altri compiti, quali:

1. Autorizzare i mandati di pagamento relativi alle spese ordinarie, quali le spese di gestione ed i servizi funebri.
2. Autorizzare per iscritto ogni altro atto riguardante la Confraternita.
3. Accettare donazioni, regali e lasciti per conto della Confraternita.

  • Il Consiglio di Amministrazione, subito dopo il suo insediamento, nomina il Maestro dei Novizi, al quale viene affidata la formazione dei novizi e dei nuovi Confratelli e Consorelle per un periodo di almeno sei mesi, al fine di trasmettere lo spirito di appartenenza alla Confraternita e curare la crescita spirituale, sociale e morale degli stessi.

  • Il Consiglio di Amministrazione:

1. Nomina due Confrati che si occuperanno, sotto la guida del Maestro dei Novizi, della formazione cristiana, della vestizione dei Confrati, nonché dell’ordinato svolgimento delle processioni.
2. Nomina due Confrati che si occuperanno della corretta gestione delle cappelle cimiteriali.

  • Il Segretario, oltre ai compiti di cui all’art. 19 dello Statuto, redige ed aggiorna l’inventario dei beni della Confraternita.

  • Il Cassiere adempie ai compiti di cui all’art. 20 dello Statuto, tenendo in suo possesso il libro-cassa e gli altri libri contabili della Confraternita; la stessa contabilità può essere effettuata anche attraverso il supporto informatico. Il Cassiere risponde personalmente di eventuali incongruenze nella gestione delle somme.

  • I Revisori dei Conti, oltre ai compiti di cui all’art. 21 dello Statuto, curano la tenuta del libro delle riunioni dei Revisori dei Conti, partecipano di diritto alle adunanze del Consiglio di Amministrazione, con facoltà di parola ma senza diritto di voto.

Di ogni incarico, anche se temporaneo, ne risponde personalmente chi lo gestisce, informando il Governatore, nei tempi utili, di ogni eventuale disguido.

Il rinnovo del Consiglio di Amministrazione, a norma dello Statuto, avviene ogni tre anni e per non più di due mandati consecutivi.

Torna ai contenuti